News

Sabato 17/18 Settembre 2016 Isola d'Elba

Una nutrita delegazione della nostra Misericordia ha partecipato all'Isola d'Elba al Meeting delle 310 Misericordie della Toscana. Sabato 17 L'apertura con l'Assemblea regionale dove La sfida per la Federazione delle Misericordie è quella di saper rispondere in maniera omogenea su tutti i territori della Toscana, anche quelli più periferici e distanti con la stessa offerta di servizi e impegno a favore delle nostre comunità; una sfida tanto più importante oggi che il pubblico arretra drammaticamente sotto la scure dei tagli economici." Lo ha detto il presidente della Federazione regionale delle Misericordie della Toscana, Alberto Corsinovi, nella sua relazione all'Assemblea della più antica e numericamente più importante realtà del volontariato della Toscana.

I rappresentanti delle 310 Misericordie della Toscana hanno scelto Portoferraio per l'Assemblea perché proprio nel 2016 la locale Misericordia compie 450 anni di vita e di attività a servizio della comunità di cui è espressione.

Domenica 18 settembre invece spazio ai festeggiamenti per il 'compleanno' della Misericordia di Portoferraio, a partire dalle 9,30, con la presentazione (nella Chiesa della Reverenda Misericordia, in via della Misericordia) dell'opera di Misericordia 'Vestire gli ignudi'.
Alle ore 11, nel Duomo di Portoferraio in una suggestiva cornice, la Santa Messa, presieduta da monsignor Carlo Ciattini, vescovo di Massa Marittima-Piombino, con la cerimonia di vestizione di vari fratelli e sorelle di Misericordie toscane fra i quali sei nuovi confratelli della nostra Fraternita

Al termine della Messa è stata benedetta la nuova ambulanza della Misericordia di Portoferraio.

Tutte le foto nella gallery


Tir a fuoco in autostrada

Tir a fuoco in autostrada dopo Calenzano, lunghe code e viabilità in tilt.
L'autista è stato soccorso da un'ambulanza della Misericordia di Carmignano che in quel momento era in transito.

Tanta paura e molti disagi stamani 12 settembre per la viabilità a causa di un Tir in fiamme sull'autostrada A1 al chilometro 263, tra Calenzano e la variante valico in direzione nord. I vigili del fuoco di Firenze sono intervenuti per domare l'incendio divampato intorno alle 7.30. La carreggiata è stata chiusa per consentire lo svolgimento delle operazioni. Si sono formate code lunghe fino a 8 chilometri. Ripercussioni anche sulla Firenze-mare.

L'autista del mezzo è stato subito soccorso dal personale di un'ambulanza della Misericordia di Carmignano che stava transitando quando è successo l'incidente. I volontari stavano recandosi all'autodromo del Mugello dove stamani sono di turno e si sono subito fermati a prestare aiuto. L'uomo,l italiano, era sotto shock ma in buone condizioni di salute. E' stato comunque portato dalla Misericordia fino al casello di Barberino dove è stato poi preso in consegna da un mezzo del 118 con medico che l'ha portato in ospedale.


DOMENICA 25 SETTEMBRE 2016

Siete invitati alle urne per rinnovare le cariche sociali eleggere della Misericordia di Carmignano.
Si vota dalle ore 8:30 fino alle ore 17:30 presso la sede della Misericordia di Carmignano, Largo della Misericordia, 1 Carmignano (Po).

I Fratelli e le sorelle della Misericordia di Carmignano, Dovranno essere in possesso della tessera associativa 2016.

Per i Fratelli e le Sorelle con disabilità, impossibilitati a raggiungere le urne la Misericordia metterà a disposizione dei mezzi attrezzati idonei per il trasporto di persone in sedie a rotelle.

Vi aspettiamo


EMOZIONANTE POMERIGGIO

Emozionante pomeriggio all'Abbazia di San Giusto. La Santa Messa dopo 24 anni celebrata da Don Giordano che ringraziamo per la sua disponibilità ed un bel gruppo che ha lavorato all'organizzazione. Un grazie alla Misericordia di Carmignano, al gruppo dell'Oratorio con Leonardo Innocenti e all'Associazione Amici di San Giusto per l'impegno dimostrato.
Dopo la celebrazione della Messa  la benedizione dei nuovi mezzi acquistati dalla Fraternita uno dei quali vinto alla lotteria Lions.
Vi diamo appuntamento a Settembre per una nuova inaugurazione che si terrà.......


Comunicazione

In merito alla vicenda "Migranti" ci preme solo ribadire quello che abbiamo spiegato in modo dettagliato durante l'Assemblea ordinaria ai nostri iscritti presenti.

La Misericordia ha in comodato d'uso porzione dell'immobile in via Bicchi che per contratto deve essere utilizzato in modo particolare per attività di assistenza , accoglienza e beneficenza 

Ricordo che il codice civile in merito al comodato è molto chiaro per quanto riguarda gli art.1804 “obbligazioni del comodatario” e art. 1809 “Restituzione”.

​Il primo art.1804 recita: “il comodatario non può cedere a un terzo il godimento della cosa senza il consenso del comodante”.

Mi pare del tutto evidente che in questo caso ,come per la Caritas parrocchiale,

il consenso del comodante è pacifico.

Il secondo art.1809 “restituzione “:….se pero'sopravviene un urgente e impreveduto bisogno al comodante ,questi può esigerne la restituzione immediata”.

Mi pare altrettanto evidente che il comodante poteva, anche se non lo avrebbe mai fatto,esigerne la immediata restituzione provocando un danno sia per la Misericordia sia per altri enti che usufruiscono di questo bene.

Permettetemi una piccola osservazione: visto come si custodiscono i beni immobili a Carmignano,la cosa migliore è che la Fraternita continui la gestione di questa struttura.

Voglio far notare che già in passato abbiamo avuto compassione e ospitato all'interno persone indigenti sempre a titolo gratuito senza  per altro suscitare tutto questo "pseudo clamore" . 

La Fraternita in questa occasione si è limitata solamente a mettere a disposizione parte dell'immobile, senza firmare nessun tipo di contratto con la Prefettura  ,facendo  notare agli organi competenti che il luogo era idoneo (per il momento )solo per brevissimi periodi e solo per una prima accoglienza. 

Dal punto di vista economico quindi nulla ci è dovuto da nessuno anzi acqua ,luce e gas  gli offriamo gratuitamente come del resto facciamo anche per la Caritas parrocchiale .

Per quanto riguarda i gestori nel nostro territorio ci sono , a nostra conoscenza , quattro enti che si occupano in modo lecito e legale dell’accoglienza dei Migranti fra cui una cooperativa costituita appositamente dalla Federazione delle Misericordie della Toscana ma solo per ragioni di praticità è stata scelta e non da noi,quella che riteniamo era già organizzata sul territorio.

In seguito se ciò si dovesse ripetere potremo insieme all'Amministrazione valutare altre soluzioni.

Riteniamo che la questione è prettamente politica e solo la politica la può risolvere.

Concludiamo che non è di nostra competenza dare giudizi o imporre soluzioni ma invitiamo tutti i nostri iscritti a partecipare più attivamente alla vita sociale della Fraternità e rifacendosi alle parole del Santo Padre ricordiamo che anche il migrante che tutti vogliono cacciare e'il mio prossimo.

Il Magistrato


Intitolazione struttura via Bicchi a "Centro Don Francesco Pieralli"

Finalmente la Giunta guidata dal Sindaco Cirri Doriano su nostra richiesta ha intitolato la struttura di via Bicchi (ex Misericordia) a Don Pieralli Francesco ,un sacerdote che ha guidato la Parrocchia di Carmignano per quasi 40 anni ed è stato primo socio fondatore sia della Misericordia sia quella che un tempo veniva chiamata Banchina.
 La Misericordia ringrazia in modo particolare il vice sindaco Elisa Drovandi.
Chi era don Pieralli?
Vi vogliamo raccontare brevemente la sua storia.

Nasce a Montepiano il 16/10/1872 e muore a Carmignano dove è sepolto il 01 Febbraio 1947.
Fu nominato parroco di Carmignano il 03/07/1910 e ci rimase fino al giorno della sua morte.
Della sua storia prima di arrivare nel nostro paese sappiamo poco.
Così veniva descritto: un prete grosso, tarchiato, e con un faccione rotondo che sembrava attaccato alla tonaca più che ad un collo quasi inesistente, era un prete un po’ bizzarro per certe sue decisioni e da molti veniva definito un avaro ma in realtà proprio per il suo stile di vita non approvava gli sprechi e diceva a tutti che bisognava pensare a chi soffriva la fame o a chi non aveva un tetto o un letto per dormire .
Era un buon parroco ma come tutti in quel periodo molto preoccupato per come tirare avanti.
Quando raramente scendeva in paese aveva un saluto e un sorriso per chi lo incontrava; per lui erano tutte pecorelle del suo gregge perciò trattava i suoi compaesani con il solito metro quello della bontà e dell'uguaglianza
Il pievano da quel prete semplicione che era, aveva saputo attirare la simpatia e la benevolenza anche per il suo modo di celebrare le messe domenicali quando, dopo la lettura del Vangelo si rivolgeva ai suoi fedeli pronunciando sempre la solita frase:  VI raccomando la carità dell'elemosina- quindi si girava verso l'altare e continuava la Messa in latino….
La sua omelia consisteva sempre in queste quattro parole.  Se per puro caso si azzardava ad allungarla subito dalla sacrestia usciva un mormorio di protesta specialmente dal dott. Fedeli il quale lo aveva beffato mettendo in giro questo stornello " Fiorini gialli, se volete dormir sonni tranquilli, ascoltate i vangeli del Pieralli".
La sua semplicità emergeva anche durante le confessioni.
Si racconta che una notte di Natale, dopo aver confessato un mare di gente entrò in sacrestia per vestire i paramenti sacri ed iniziare le funzioni ma la trovò gremita di persone che volevano confessarsi: Eh no ora non posso …. Devo celebrare la Messa sono già in ritardo... disse sperando che lo lasciassero in pace; ma vedendo che nessuno si decideva di andarsene: - Va bene… Allora facciamo " ci sono fra voi ladri o assassini? …… Se ci sono alzino la mano, e siccome tutti si guardavano bene di alzarla. - Ecco, riprendeva Don Pieralli chiedete perdono a Dio con atto di contrizione, tre Ave Maria ,tre Pater Nostro ed io vi assolvo nel nome del Padre , del Figlio e dello Spirito Santo… ed ora uscitemi di torno perche devo prepararmi per le funzioni.
Anche per questo era un prete amato da tutto il popolo di Carmignano.
Un altro importante personaggio carmignanese dell’epoca il Dott. Fedeli cosi in rime ne parlava:
O scusami Cecchino se ti ho dimenticato
Tu presso me silente e tutto impastranato
Mangiasti molto? Dimmelo, scommetto a due palmenti
Lo so tu sogni sempre della mensa i momenti
Su bello con la vita, col tuo giocondo viso
Che sorridi a quei fiaschi? O sogni il paradiso?
Tu sei meraviglioso! Quando lasci il messale
Tu gestisci la banca e fuori fai il sensale
L’ancora di salvezza tu sei di Carmignano
Bravo! Dammi la tua mano fortunato pievano!
Quando tu sarai Morto farò un iscrizione
Con tre parole sole: - Buon prete furbacchione-.

Durante la sua permanenza a Carmignano ne' sono successe di cose importanti per le quali il suo stimolo fu determinante.
La Prima fu la determinante partecipazione nel Consiglio Direttivo di quella che oggi è la Fraternità di Misericordia ma in quel periodo era denominata Associazione di pubblica Assistenza il cui compito era quello di trasportare e soccorrere i malati ei feriti il cui il Primo Presidente fu Ulisse Botti.
Fu lui nel 1923 l'artefice, ispirato e guidato da don Orazio Ceccarelli della Curia Vescovile di Pistoia, della trasformazione della Società di Pubblica Assistenza in Misericordia.
Don Ceccarelli ispiratore della costituzione di moltissime Casse Rurali che fra il 1920/30 arrivarono ad essere nel pistoiese ben 67 , trovò a Carmignano in Don Pieralli la persona adatta per la costituzione di quella che da lì a poco verrà conosciuta come Banchina.
La nostra parrocchia a quel tempo era priva di rendita e le offerte bastavano si e no al mantenimento della chiesa e della canonica.
C'era chi lo considerava un affarista e quindi quando Don Ceccarelli gli propose la fondazione della Cassa Rurale lui intravide dei benefici che potessero toglierlo da alcune angustie. Fu così che una cella di un frate all'interno del complesso parrocchiale, divenne nel 1913 la prima sede della Banchina.
Altri avvenimenti caratterizzarono quegli anni come la visita del Principe Umberto il 28 ottobre 1927 per l'inaugurazione della Cappella votiva ai caduti nella prima guerra Mondiale intitolata a San Sebastiano patrono della Misericordia ma anche il tracollo delle Cantine Niccolini nel 1929 che davano da lavorare a molti Carmignanesi.
L'intuizione di Don Pieralli di dar vita alla Banca solo allora fu compresa in pieno perché le sofferenze di molti furono alleviate dai piccoli prestiti che elargiva. 
Nella parte conclusiva della sua vita terrena si apriva un periodo ancora più triste e doloroso.   Ebbe inizio il secondo conflitto mondiale che come un rullo compressore travolse tutta  la penisola e portò distruzione e morte anche a Carmignano.
Tutto si fermò in quello sbandamento generale. La gente pensò solo alla sua sopravvivenza e le sue creature sia la Banchine che la Misericordia "chiusero in attesa che quel marasma finisse.
E finì, ma tutto era cambiato. Anche Don Pieralli non sembrava più lui … era molto invecchiato e la sua salute forse anche per gli spaventi della guerra andò peggiorando e il primo Febbraio del 1947 rese l'anima a Dio.
Dopo la sua Morte a pochi giorni dai suoi funerali anche la Banchina usci dalla canonica e la Misericordia con grandi difficoltà riprendeva le sue attività.
Di Don Pieralli come del Beato Parenti a Carmignano si sono perse le tracce fino ad oggi
Credo che l'intitolazione della struttura in Via Bicchi a Don Francesco Pieralli sia un segno di rispetto ,di ricordo delle origini , di ringraziamento per un parroco che ha dato e lasciato tanto alla sua comunità ma soprattutto perché la sua figura rappresenta l'impegno e il sacrificio di tutti coloro che si sono prodigati per lo sviluppo di queste realtà


FESTA N. 2 PER LA MISERICORDIA DI CARMIGNANO: UN ANTICIPO ALL’ESTATE CON UN OSPITE D’ECCEZIONE

La Misericordia di Carmignano ci riprova! Dall’8 al 12 giugno ritorna la Festa della Misericordia: la seconda. Sul grande piazzale panoramico della nuova sede, immerso nel verde collinare, ai piedi dell’antica Rocca medievale, si terranno cinque serate di animazioni, musica e balli, all’insegna della sana convivialità.
Quest’anno, il via verrà dato dal gruppo giovani con un apericena + djset mercoledì 8 giugno, e la “serata casinò” di giovedì 9 che comprenderà alle ore 20 un torneo di burraco con cena (iscrizioni 334.7826906) sul piazzale e, all’interno, la tombola a partire dalle ore 21 (che però, se piove, non potrà essere fatta). Non poteva mancare un’esibizione di ballo con le 50 allieve provenienti dalle scuole-danza Fusion, Percorsi d’arte e Studio Benedetta” che venerdì 10 proporranno uno spettacolo di danza contemporanea, classica e hip hop. Sabato 11 si apriranno le danze con la musica ballabile di Giancarlo Ciapini e il suo gruppo. Spettacoli ed intrattenimenti avranno inizio alle ore 21, mentre lo stand gastronomico da giovedì 9 a sabato 11, inizierà a funzionare dalle ore 19:30. Quest’anno la Festa avrà un ospite d’eccezione: la presentazione dei temi dell’edizione 2016 della Festa di S.Michele. Si tratta di una vera serata-evento organizzata dal Comitato dei festeggiamenti, preceduta da un apericena alle ore 18. La Misericordia vi invita dunque a vivere la Festa per conoscere i nuovi spazi della sede e scoprire in essi nuove opportunità. Il programma dettagliato della Festa è scaricabile dalla pagina Facebook e dal sito web della Misericordia di Carmignano. Il ricavato delle serate sarà destinato in parte all’acquisto di strumentazioni elettromedicali a servizio delle ambulanze, in parte alla realizzazione di un impianto fotovoltaico.

Giovedì 9 giugno : ♦️♥️♣️♠️ serata Casinò
Alla 2*festa della Misericordia


ALL'ATTENZIONE DI TUTTI I NOSTRI CONFRATELLI

Venerdì 6 Maggio 2016 alle ore 21:30
ASSEMBLEA ORDINARIA 2016
Presso la nostra sede Largo della Misericordia,1 Carmignano

Ordine del Giorno:

1 Approvazione verbale della riunione precedente, (Esposto in albo)

2 Relazione del Governatore

3 Relazione del Presidente dei Sindaci revisori

4 Discussione ed approvazione sul resoconto morale, finanziario e sul bilancio al 31/12/2015

5 Indicazione data elezioni per rinnovo Cariche sociali

6 Varie ed eventuali.

Il bilancio è disponibile presso l'Albo della Misericordia.
ai fratelli e sorelle effettivi si ricorda il dovere di Partecipazione.

MISERICORDIA DI CARMIGNANO


Cena marocchina


Anno giubilare

A Prato il coordinamento per il Giubileo per il primo incontro sul tema"l'esercizio della carità cuore della Chiesa" con il Vescovo di Ivrea Mons. Cerrato
Il prossimo appuntamento a Carmignano


18 Marzo 2016: Convegno agroalimentare

Vice ministro Andrea Olivero con Matteo Biffoni, Mauro Focardi direttore generale Credito Cooperativo Area Pratese e Doriano Cirri alla sede della Misericordia.


2 aprile 2016

La consegna dell'auto vinta dalla Misericordia di Carmignano alla lotteria del Lions Club Poggio a Caiano Carmignano Medicei


Grazie Papa Giovanni Paolo II


2 aprile 2016: Il distretto socio sanitario di Carmignano festeggia un anno. Il bilancio delle attività

Il distretto socio sanitario di Carmignano festeggia un anno di attività nella nuova sede della Misericordia. Sono molte le azioni effettuate durante questi dodici mesi: 2244 le vaccinazioni pediatriche effettuate, 7000 i prelievi, 3500 le prenotazioni effettuate al Cup, 184 le persone che hanno ricevuto certificazioni di varia natura. 960 pazienti sono inoltre stati gestiti con assistenza infermieristica domiciliare, 474 sono gli utenti in carico ai servizi sociali; sono state effettuate 450 visite ginecologiche e 210 pap test, in 1600 sono state invitate ad effettuare lo screening. Lo sportello amministrativo, infine, ha gestito 1958 pratiche. “La sanità Toscana è un’eccellenza a livello mondiale ed è in grado di garantire servizi a tutti – ha commentato Doriano Cirri, sindaco di Carmignano -. Siamo orgogliosi di avere sul territorio un distretto socio sanitario all’avanguardia, ma soprattutto ben funzionale”. Un bilancio dunque positivo, reso possibile grazie anche all’importante sinergia che si è creata tra le istituzioni, la Società della Salute e il terzo settore. “Il distretto di Carmignano funziona e lavora bene, non abbiamo ricevuto nessun reclamo, adesso lavoreremo per incrementarlo, stando sempre attenti alle necessità del territorio, ma soprattutto dei cittadini”, ha aggiunto Michele Mezzacappa, direttore della Società della Salute Area Pratese. I festeggiamenti del primo anno di attività del presidio del comune mediceo sono stati anche l’occasione per fare il punto sulla situazione dei distretti dell’area pratese. Molte è stato fatto, tanti sono i progetti in via di realizzazione. È stato infatti aperto da poco un nuovo distretto a Montemurlo, nei prossimi mesi sarà operativo il distretto transitorio di Vernio, in attesa di quello nuovo. Verranno inoltre migliorati alcuni distretti già operativi sul territorio, e un’attenzione particolare sarà rivolta anche a Cantagallo, dove presto arriverà un infermiere di comunità. Tra gli interventi in programma anche l’apertura della nuova struttura a Seano. “Abbiamo voluto fortemente in Regione dare maggior autonomia alle zone distretto, il nostro obiettivo è garantire a tutti i cittadini la miglior assistenza sanitaria possibile – hanno commentato i consiglieri regionali Nicola Ciolini e Ilaria Bugetti -. I prossimi impegni che ci siamo presi sono ridurre le liste d’attesa e la digitalizzazione delle cartelle cliniche”. Durante i festeggiamenti del primo anno di attività del distretto sanitario di Carmignano, alla misericordia locale è stata consegnata un’auto, vinta ad una lotteria organizzata dai Lions Club Medicei.


Sabato 2 aprile 2016

INVITIAMO TUTTA LA CITTADINANZA SABATO 2 APRILE alle ore 11:00, ai festeggiamenti del 1° Anno di attività del Distretto SOCIO - SANITARIO È IMPORTANTE LA PRESENZA DI TUTTI, Visto la Presenza dei Massimi dirigenti DELL'AZIENDA SANITARIA, per stimolare nuove attività e servizi all'interno del distretto.


24 Febbraio 2016

Questa mattina il Gruppo Formatori Regionali della Misericordia di carmignano, si è recato all'Asilo Comunale di Poggio alla Malva, a far vedere e portare a conoscenza alcune misure da adottare dai bambini in caso di Emeregenza, poi i nostri due Formatori presenti Andrea e Alessandra hanno consegnato ai bambini dei palloncini colorati per farli sentire piu a loro agio, grazie alle maestre e all'Asilo di Poggio alla Malva per averci ospitati.

Che Iddio Ve ne renda merito
MISERICORDIA DI CARMIGNANO
Gruppo Formatori Regionali 24 Febbraio 2016


Corso base e avanzato per soccorritore 2016


Tesseramento soci 2016


Babbo Natale

Ricordiamo a tutti i genitori, che la MISERICORDIA la vigilia di Natale svolge il servizio di Babbo Natale nelle vostre abitazioni, per consegnare i doni ai vostri bambini


A tavola per conoscerci

Un grande grazie di cuore a tutti i partecipanti alla cena di solidarietà Martedì 22 Dicembre, alla Amministrazione, alla Caritas parrocchiale, alla cooperativa Humanitas e alla Fraterita', per l'impegno nell'aver reso possibile il momento di incontro e convivialità  insieme ai ragazzi nigeriani ospiti nel nostro paese oltre ed aver contribuito alla raccolta fondi per finanziare il Fondo Comunale di Solidarietà  per le famiglie e le persone in difficoltà.
Molti i bambini, tanti i genitori e i nonni che hanno partecipato alla festa insieme agli operatori e ai rappresentanti della Fraternita.
In particolare, per aver contribuito a favorire quel percorso di incontro, solidarietà e accoglienza tanto difficile, ma anche tanto fondamentale per costruire assieme un futuro migliore e abbattere i muri dell'ingiustizie.


Matrimonio di Marco e Pamela

Tantissimi auguri a Marco e Pamela dal Magistrato, i volontari e tutti gli iscritti, che si sono sposati domenica 20 Dicembre


Le bambine e i bambini dell’asilo nido La casa dei lilla alla loro prima festa!!!! Sabato 17 ottobre 2015

Grande successo alla prima festa dei bambini nel nuovo asilo La casa dei lilla

Molti i bambini, tanti i genitori e i nonni che hanno partecipato alla festa insieme agli operatori e ai rappresentanti della Fraternita.


Per i bambini delle elementari doposcuola alla Misericordia

Dal blog di walterfortini

Da sinistra a destra il presidente della Misericordia Sergio Pagliai, l'assessore Sofia Toninelli, il vicepresidente della confraternita Marco Meli e Leonardo Innocenti per l'associazione "I saperi"

CARMIGNANO. Doposcuola al venerdì e il sabato alla Misericordia di Carmignano, per fare i compiti del fine settimana o superare piccole e grandi difficoltà. Oppure semplicemente per venire in aiuto (anche) di quelle famiglie, sempre più numerose, dove uno o tutti e due i genitori lavorano fino al tardo pomeriggio, a volte anche il sabato, e non hanno nonni o parenti nei dintorni a cui lasciare i figli.

Il Comune già organizza da tempo il doposcuola per gli studenti delle medie e ripetizioni per i ragazzi delle superiori. L’iniziativa della Misericordia e dell’associazione carmignanese “I saperi” presentata ad ottobre (e già partita) colma un vuoto: un vuoto figlio dei “tempi che cambiano”, come sottolinea l’assessore all’istruzione e alle pari opportunità Sofia Toninelli. Un progetto autonomo ma complementare e progettato in pieno accordo con l’amministrazione comunale, come racconta il presidente della Misercordia Sergio Pagliai.

Quest’anno peraltro in prima elementare non c’è più il tempo pieno per tutta la settimana nelle tre scuole del comune. Il venerdì i bambini escono prima di pranzo, scelta obbligata dalla coperta corta degli organici e dalla volontà di evitare sorteggi sempre antipatici. Il vuoto è diventato così doppio e ben venga dunque l’iniziativa dell’associazione “I saperi” e della Misericordia, che con la nuova e accogliente sede inaugurata un anno fa non è più solo pronto soccorso e ambulatori medici. Offre tanti altri servizi per la collettività, è diventata la casa di un asilo nido che mancava e il teatro di tanti eventi. “Ma anche questo – chiosa il vice presidenteMarco Meli – è in fondo misericordia”. Con la emme minuscola, nel senso di assistenza disinteressata verso chi ha un problema da risolvere.

Certo il doposcuola alla Misericordia si paga: 18 euro a settimana per i bimbi di prima elementare che rimangono per tutto il pomeriggio del venerdì alla Misericordia, 15 euro per gli alunni delle altre classi che passano due ore (il venerdì o il sabato mattina) a fare i compiti, con un insegnante e un assistente insegnante ogni cinque bambini. Ma il prezzo è ragionevole, considerato che i volontari della Misericordia si preoccupano di prendere il venerdì a scuola, prima di pranzo, i bambini con i loro pulmini e che viene garantito pure il pranzo, cucinato dalle cuoche della casa per anziani “Ricci” del capoluoguo.

“Questa iniziativa è anche una storia di un’incredibile sinergia tra tre diverse associazioni diverse – dice ancora Pagliai – capaci così, parlando con il Comune ed anche con la scuola, di integrare un servizio che alla comunità mancava”.

I primi bambini iscritti arrivano un po’ da tutto il Montalbano. “Siamo un gruppo di insegnanti che dal 2008 organizza laboratori di musica ed espressivi nelle scuole di Prato” racconta Leonardo Innocenti per l’associazione “I saperi”.

“D’estate – prosegue – provvediamo ai campi estivi della Misericordia”. E’ lì che è nata l’idea, con un passaggio, prima di iniziare, nel consiglio di istituto delle scuole di tutta Carmignano per condividere metodologie e progetto didattico. Niente infatti è stato lasciato al caso, per non creare confusione nei bambini. Due sono i moduli proposti: per gli alunni di prima, che vengono ripresi al venerdì a scuola, pranzano nella sede della Misericordia e poi fanno i compiti, e per tutti gli altri, che possono scegliere due ore, a loro piacimento, dalle 17 alle 19 del venerdì o tra le 9 e mezzogiorno del sabato. Per iscriversi basta rivolgersi alla portineria della Misericordia. Si può scaricare il modulo dal sito www.associazionesaperi.it.


Inaugurazione sabato 19 settembre alle 17.00

Metafora di un mondo altro, una collettiva, patrocinata dalla Classe di Pittura dell’Accademia delle Arte del Disegno, curata da Raul Ernesto Dominguez e realizzata con il contributo della Fraternita di Misericordia di Carmignano.


 

 

Privacy Policy
VENERABILE FRATERNITA DI MISERICORDIA DI CARMIGNANO
via Redi 70 - 59015 Carmignano (PO) tel.055 8712206 - Associazione di Volontariato - O.N.L.U.S. (D.P.G.R 482 del 04/07/1987)
P.I.00338210974 - C.F. 84035820483 - Iscritta all'Albo Persone Giuridiche Prefettura di Prato al n° 86 P.G. il 31/03/2009